Review – ROSA SELVAGGIA – E. Moonstone – Disappointed

Emil Moonstone, già voce dei Two Moons, ha rilasciato questo album da solista dove oltre ad aver composto tutti i brani ha suonato quasi tutti gli strumenti durante le sessioni di registrazione. 
“Disappointed” è un album intimo e dai suoni ricercati e tutt’altro che banali. Oltre a spunti dark wave l’album ha un ampio raggio di influenza, dalla psichedelia a qualche leggera traccia di trip hop, noise e sperimentazione.
Un album “malato” (in senso positivo), in cui la “sperimentazione” dei suoni è dettato soprattutto dall’anima del compositore. Emil mette qui tutta la sua esperienza trentennale da musicista dando all’album un’atmosfera poetica. 

La prima traccia è “Fall” in cui il cantato sognante dà ampio respiro al brano, segue “In the Train” brano cupo e dal ritmo ossessivo. In “This Love” la voce di Emil è accompagnata da qualle di Mia Harper, ospite in questo brano. L’intreccio delle due voci è degno di nota e accompgnato da un synth che crea atmosfere anni ’80. Un brano atipico ma molto originale. 
Atmosfere rarefatte in “New Desire”. “Stupid Boy” invece parte con atmosfere acustiche e si trasforma in un brano più “rock” (ovviamente cupo ed oscuro) in cui c’è ospite alla chitarra Iacopo Palax. 
In “Face” gli arrangiamenti sono ossessivi e come in tutto l’album conferiscono ai brani un’impronta molto personale rendendo l’album poco catalogabile (in questo caso è un pregio e un valore aggiunto).
Come degna chiusura di questo interessante album troviamo “Hurt”, cover dei NIN.
Inoltre bisogna prestare attenzione alla copertina, opera elegante e suggestiva realizzata da Stefano Bonazzi. 
In conclusione consiglio vivamente questo album che, proprio per la sua particolarità e mancanza di catalogazione in un genere, mi ha piacevolmente ammaliato.
Sito web: https://www.emoonstone.it/
(NIkita)

LEGGI

Share: